Archivi

Mi piace moltissimo scattare foto di ritratti, soprattutto a persone comuni perchè ritengo che ognuno di noi debba avere almeno una foto-ritratto di se stesso. Ok, e sino a qui va bene… o meglio dovrebbe andare bene. Ora viene il bello, come scattiamo e in che modo possiamo interagire con la persona che abbiamo di fronte alla nostra fotocamera o perchè no smartphone?

  • Interagire:
    Posso sicuramente dire che la prima cosa da fare è parlare ed interagire con la vostra modella/o chiedendo in primis quale fotografia le piacerebbe avere come le piacerebbe essere ritratta/o. Ricordiamoci che non abbiamo di fronte un professionista del settore, quindi la priorità non è la nostra ma quella di chi abbiamo di fronte. Prendiamoci del tempo e conversiamo tanto, tutto questo è parte integrante dello shooting.
  • Pianificare: Se si vuole ottenere un buon risultato il luogo dove scattare foto è importante, pensate a quello che volete ottenere, luce fredda? luce calda? foto notturne con bokeh di luci? Pensate prima dove vorrete andare e fate delle prove in anticipo, mi raccomando se decidete di fare le foto in esterni, controllate per tempo il meteo.
  • Abbigliamento e Make-Up: Che si tratti di street-photo o di ritratti in studio il modo di vestire e il trucco sono essenziali per la buona riuscita delle foto. Non posso sicuramente dire come dovrà vestire la vostra modella perchè è una scelta personale, ma il trucco dovrebbe essere sicuramente un trucco fotografico che solo le make-up artist sanno fare.
  • Calma e tranquillità e tante risate: sembrerà strano o bizzarro ma queste caratteristiche vanno di pari passo per una buona riuscita dei ritratti che si andrà a fare. Calma e tranquillità dovrebbero essere alla base di una persona (non solo del fotografo) e le risate sono importanti per togliere “l’ansia da prestazione” della vostra modella/o

img_2341-edit-edit_pp-edit_ps_01img_6440-edit_pp-edit_01img_2775-edit_pp-edit_hd

 

 

Fotografia e Sviluppo di  Maria Cristina Casati

Fotografia e Sviluppo di
Maria Cristina Casati

Mi è stato chiesto qualche giorno fa se ho cominciato a riconoscermi in uno  stile fotografico… e se ritengo che le mie fotografie abbiano qualcosa di particolare… ebbene no, non credo di avere uno stile fotografico definito e per la seconda domanda è un SI io amo le mie fotografie sono particolari, lo sono per me.

Sono convinta che un fotografo debba comunque conoscere il mondo della fotografia a 360°… un buon fotografo deve conoscere tutti gli stili e non deve mai stancarsi di documentarsi,studiare, osservare.

Questo non vuol dire che io sia una buona fotografa, semplicemente mi piace ciò che scatto e ciò che sviluppo e spero di non stancarmi mai di imparare cose nuove.

img_4039_01 copyll Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II, meglio conosciuto con il nome di Vittoriano, è un monumento nazionale situato a Roma, in piazza Venezia.

Per metonimia il monumento viene spesso chiamato Altare della Patria, da quando esso accoglie il Milite Ignoto. Il suo nome deriva da Vittorio Emanuele II di Savoia, primo Re d’Italia, cui il complesso monumentale è dedicato. Ha una superficie totale di 17.000 metri quadrati.

(Wikipedia)

 

 

Indice