Archivi tag: sentiment

La Natura e i suoi colori

I think that to get good shots you simply stop for a moment and observe what surrounds you … no hurry … no stress … take the time and watch the world…

Sono convinta che per ottenere dei buoni scatti occorre semplicemente fermarsi un attimo ed osservare quello ci circonda… senza fretta… senza stress… prendersi dei momenti ed osservare il mondo che ci accoglie…

 

La Natura Giochi Di Luce E Colori

Scusa puoi toglierti le scarpe?

La vita è un insieme di porte chiuse, ma non chiuse a chiave, porte da spingere. C’è chi bussa chiedendo permesso… e chi irrompe con prepotenza.

Quando entriamo nella vita di una persona e come se aprissimo una porta, e non una porta qualsiasi, ma la porta della nostra vita. Ma nessuno mai si pulisce le scarpe, nessuno mai entra scalzo.

Quando si entra nella vita delle persone, entriamo con tutte le scarpe piene di fango, e poco importa se tu eri già lì…che stavi facendo pulizia, che stavi mettendo apposto le tue stanze…

Quando qualcuno apre la porta della nostra vita, c’è sempre la stanza più grande, quella dell’amicizia, quella con tante sedie, e molta luce, quella stanza che ogni giorno va spolverata, tirata a lucido, la stanza del dialogo, della comprensione, la stanza dei quadri appesi al muro, dove c’è il passato è il presente, dove c’è la tua vita raccontata nelle immagini di un tempo lontano, la stanza dell’accoglienza.

Ma quando a qualcuno gli apriamo quella porta, prima o poi dovrà visitare anche il resto dei tre locali, e allora apriamo le nostre porte. E non diciamo mai all’amicizia “ Scusa puoi toglierti le scarpe?”

E la porta dell’amore non è mai come le altre, fa fatica ad aprirsi, striscia, e il rumore è sempre il cigolio di una vecchia porta, chiusa da molto tempo. Il suo interno è dai colori sbiaditi, qualche colore acceso per ricordasi che l’amore un tempo era passato da qui, è la stanza dei ricordi, della nostalgia, della rabbia.

La Porta Della Vita

Fotografia – Maria Cristina Casati

Chi entra nella nostra vita non si ferma mai, e anche se vogliamo fargli sbagliare  strada prima o poi le stanze del tuo cuore deve visitarle tutte. La curiosità, l’affezionarsi, il bene che comincia a provare, spinge sempre a voler aprire tutte le porte, e quando apri la porta della delusione te ne accorgi subito, e senza chiave e sempre semi aperta, e la sua stanza è dalle pareti bianche è grigie, senza emozioni, dove sono accatastati uno sopra l’altro tutti i tuoi momenti, e la stanza del disordine, della riflessione, la stanza dove si vive la maggior parte del nostro tempo.

La vita può essere anche un tre locali con le sue stanze e le sue porte, ma bisogna ricordarsi sempre che in quello spazio bisogna trovare un angolo per costruirsi una stanza in più, piccola come uno sgabuzzino, buia e chiusa a chiave.

Una stanza dal nome speranza, custodirla con gelosia, dentro di te, dove nessuno può entrare, dove nessuno può aprire quella porta. Perchè chi entra nella nostra vita può anche toglierci tutto, può aprire pian piano qualsiasi porta e vederne ciò che c’è al suo interno. Può darci amore è amicizia, può deluderci con il tempo . Ma chi entra nella nostra vita nel bene e nel male, non ci toglierà mai la speranza.  (Davide Bianco)

Come Valorizzare Uno Scatto…

E’ domenica mattina, guardo fuori dalla mia finestra (ore 9,13) e vedo parecchio movimento. I cittadini milanesi sono già attivi in questa prima domenica d’autunno. Mi soffermo ad osservare le auto che si fermano al semaforo…. nonostante la domenica gli automobilisti frettolosi e nervosetti sono sempre in agguato :p

 

Ok dai passiamo oltre non credo vi interessi il mio monologo domenicale 🙂

Stavamo dicendo… come valorizzare uno scatto? Cosa da alla fotografica d’essay la possibilità di essere contraddistinta?
Qualcuno di voi ha la risposta per me?
Nella mia testolina ci sono un po’ di risposte che vanno valutate e condivise, quindi:

  1. Prima di tutto occorre avere delle ottime conoscenze fotografiche
  2. Avere un grande occhio fotografico
  3. Disegnare con la luce ed ottenere un corretto taglio dello scatto
  4. Avere tante idee in testa e svilupparle.

Ecco fatto scritti i quattro comandamenti.

 

Ora vi auguro un’ottima giornata e un buon riposo se vorrete.

Ciao a tutti,

Cri

 

img_3109_01 img_3111_01 img_3149_01 img_3250_02 copy img_3231_01 copy